I prezzi delle case a Roma nel 2015

1431601753

Il 2015 verrà ricordato come un anno positivo per il mercato immobiliare, soprattutto grazie alla forte ripresa dei mutui, ma anche come un anno di ulteriore calo per i prezzi di vendita: -5,1% in un anno, con un -2,9% solo nel secondo semestre 2015, secondo quanto riferito dall’Osservatorio sul mercato immobiliare residenziale italiano condotto dall’Ufficio Studi di Immobiliare.it.

Per quanto riguarda il dato medio italiano, a dicembre 2015 il prezzo medio ponderato richiesto per gli immobili residenziali è sceso a 2.056 euro per metro quadro, mentre un anno prima era 2.166.

Nel corso del 2015 nel Nord Italia si è registrata la riduzione più consistente dei prezzi richiesti, con il picco in Liguria, che ha subito una contrazione in media del 7,6% dei prezzi a metro quadro, seguita da Friuli Venezia Giulia (-7,3%) e Sicilia (-7,0%).

La regione con il prezzo medio di vendita più elevato è il Trentino Alto Adige con i suoi 3.014 euro per metro quadro. Al contrario, la Calabria è la regione con i prezzi medi più bassi, con 1.115 euro a metro quadro.

Per quanto riguarda Roma, che ci interessa più da vicino, nel 2015 ha perso il primato di capoluogo più caro d’Italia, cedendolo a Firenze. Nel capoluogo toscano i prezzi si assestano in media sui 3.436 euro al metro quadro, mentre a Roma si registrano 3.413 euro al metro quadro. Il terzo posto di città più cara d’Italia spetta a Milano, con i suoi 3.262 euro al metro quadro.